cipriani-park-hotel-blog-articoli-estate
cipriani-park-hotel-blog-articoli-estate
Scroll

Cosa fare d’estate a Roccaraso: i sentieri da percorrere a piedi

Sicuramente conoscerai Roccaraso e il comprensorio sciistico che ogni inverno fa divertire migliaia di sciatori provenienti da tutta Italia, ma il paese, a soli 4 km dal Cipriani Park Hotel, non vive solo d’inverno. L’estate è la stagione perfetta per godersi un po’ di verde, tra l’aria fresca e pulita della montagna.

La bella stagione a Roccaraso offre tante occasioni e attività perfette per gli amanti delle escursioni e delle attività all’aria aperta: ne è un esempio la rete di sentieri, inaugurata nel 2007. “Roccaraso sentieri”, si snoda nell’area compresa tra il centro urbano e l’altopiano dell’Aremogna e presenta una serie di percorsi per tutti coloro che amano scoprire il territorio con le scarpe da trekking ai piedi.

Ecco i sentieri di Roccaraso per tutti:

escursioni

Sentiero Fortunato – N. 101

Difficoltà: T (Turistica)
Partenza (quota): Località Ombrellone (1275 m)
Arrivo (quota): Località Fortunato, sito n.2 (1362 m)
Durata: 30 min

Appena oltrepassata la partenza della seggiovia, nei pressi dell'ingresso del Parco Avventura imboccare a sinistra una pista da sci (detta pista 2) circondata da pini ai piedi del Colle Belisario, risalendola in direzione sud-est. Superata la prima ampia curva, svoltare a sinistra e, seguendo le indicazioni della tabella, entrare nella faggeta; percorrere un breve tratto in lieve ascesa fino al bivio della zona dei trampolini (sito n.1). Mantenendo la direzione si attraversa la zona dei trampolini e risalendo un breve tratto di collegamento (a destra) si incrocia il sentiero 102.

Al bivio dei trampolini, seguendo le indicazioni della tabella per località Fortunato, svoltare a destra nella faggeta procedendo prima in lieve ascesa poi affrontando una salita più impegnativa, al termine della quale, all'incrocio con i sentieri 102 e 103, a quota 1362 m si giunge alla meta. Un percorso di ritorno alternativo è quello del sentiero 102.

Sentiero "La pineta" – N. 102

Difficoltà: T (Turistica)
Partenza (quota): Località Ombrellone (1275 m)
Arrivo (quota): La Pineta – Postazioni belliche, sito n.4 (1374 m)
Durata: 45 min

Scendere lungo la strada asfaltata in direzione del paese e imboccare a destra Via Pineta Vittoria percorrendola fino alla località Punta Rossa, vecchio pattinaggio (sito n.5). Seguendo le tabelle segnavia salire al vecchio pattinaggio e proseguire sul sentiero ben marcato entrando nel bosco di abeti. Al primo tornantino si incrocia a destra il sentiero Fortunato (n.101). Proseguendo la salita per altri 7 tornanti, immersi in questa splendida e ombrosa pineta, si giunge a quota 1379 m al cospetto di pini monumentali relitti dell'antica pineta prebellica. Al bivio svoltando a sinistra verso est e superando la cima del rilievo a quota 1382 m, in lieve discesa si giunge al punto panoramico da cui è possibile ammirare le cime dei Monti Maiuri e Arazzecca, rivestiti da fitte faggete. In tutta l’area e soprattutto su questo versante, è possibile individuare tracce di postazioni belliche dell'ultimo conflitto mondiale: concavità del terreno, circondate da pietre che accoglievano pezzi di artiglieria; camminamenti di collegamento tra postazioni; buche causate da esplosioni di ordigni.

Tornando indietro, al punto di valico, il sentiero prosegue in direzione ovest e dopo una breve discesa, superata una murella semidistrutta, si giunge all'incrocio con i sentieri 101 e 103. Si ritorna per lo stesso sentiero o per il sentiero 101.

 

Sentiero "Quadrone – Valle Canara" – N. 103

Difficoltà: T (Turistica)
Partenza (quota): Località Fortunato, sito n.2 (1362 m)
Arrivo (quota): Valle Canara – incrocio con sentiero 105 (1348 m)
Durata: 30 min

Per raggiungere la località Fortunato dall’Ombrellone seguire il sentiero 101 o in alternativa il 102. Dalla località Fortunato imboccare il sentiero in lieve discesa come indicato dalla segnaletica e addentrarsi nella faggeta nel punto marcato da un totem bianco-rosso. Risalire nel bosco un'ampia curva verso destra, sino a raggiungere un esteso terrazzamento aperto (località Quadrone, sito n.3) da attraversare in direzione sud-ovest. Guidati dalla tabella all'uscita del bosco e da un totem ben evidente nel prato, piegare a sinistra fino all'incrocio con il sentiero 104 (che conduce al Campetto degli Alpini). Seguendo la carrareccia ben tracciata, scendere fino all'incrocio con il sentiero 105.

Da qui, come indicato dalle tabelle segnavia, proseguendo a destra si raggiunge la località Campitelli (sito n.7) con circa un’ora di cammino; svoltando a sinistra in direzione nord percorrendo la Valle Canara, si giunge alla strada asfaltata che riporta all’abitato di Roccaraso.

Sentiero "Campetto degli Alpini" – N. 104

Difficoltà: T (Turistica)
Partenza (quota): Località Quadrone, sito n.3 ( 1398 m)
Arrivo (quota): Campetto degli Alpini (1424 m)
Durata: 40 min


Per raggiungere la località Quadrone dall’Ombrellone seguire i sentieri 101 o 102 e proseguire sul 103. Dall'incrocio col sentiero 103 in località Quadrone il sentiero si addentra, salendo in direzione sud ovest, in una pineta e prosegue nella faggeta, percorrendo un evidente tracciato sino a raggiungere un'ampia curva di una pista da sci (pista 2 degli impianti di colle Belisario), che sulla destra scende ripida verso l’Ombrellone. Risalendo a sinistra un breve tratto della curva, individuare la segnaletica ben evidente che indica l'imbocco del sentiero al margine del bosco. Proseguire all’ombra dei faggi fino a incrociare un ampio tracciato carreggiabile (pista 1 di Colle Belisario). Svoltando a sinistra percorrere la pista in discesa; un'ampia curva verso destra porta a incrociare il sentiero 105. Come indicato dalle tabelle segnavia, svoltando a sinistra si sale verso il Rifugio la Selletta a quota 1575 m.

A destra il sentiero 105 scende lungo la Valle San Rocco e dopo un breve tratto sterrato conduce al Campetto degli Alpini. Proseguendo in discesa lungo la comoda strada asfaltata che riporta all'abitato di Roccaraso si giunge alla località Ombrellone.

Sentiero "Campitelli" – N. 105

Difficoltà: EF (Escursionistica Facile)
Partenza (quota): Località Ombrellone (1275 m)
Arrivo (quota): Località Campitelli, sito n.7 (1454 m)
Durata: fino a Campitelli 2h e 10, percorso totale 4h

Il sentiero 105 viene proposto come anello con partenza dall'Ombrellone e meta intermedia il valico di Campitelli, che offre una splendida vista panoramica del piano dell'Aremogna e delle alture circostanti. Scendere lungo la strada asfaltata in direzione del paese e imboccare a destra Via Pineta Vittoria percorrendola fino alla località Punta Rossa Vecchio pattinaggio (sito n.5).


Seguendo la segnaletica scendere il tratto di sentiero che termina con una piccola scalinata dietro la Casa di Riposo. Svoltare a destra in via Piè del Monte e proseguire sulla strada asfaltata fino a scorgere il cimitero del paese. Sulla destra si apre l'imbocco del sentiero Campitelli, proprio in corrispondenza di un fontanile con acqua potabile, unica fonte di approvvigionamento d'acqua su tutto il percorso. Proseguire sul sentiero mantenendosi sulla sinistra fino ad addentrarsi in un bosco di faggio molto caratteristico. Attraversare un prato percorrendo un tratto costeggiato da due lunghe murelle contornate da cespugli di rosa canina, ribes rosso e corniolo. Al rientro nel bosco il sentiero 105 si biforca nel sentiero 103. Continuare a salire in un'alternanza di bosco e radure fino a raggiungere una zona panoramica che si affaccia su un calanco protetto da una staccionata e da cui è possibile ammirare le alture molisane con il paese di Capracotta, la valle del Sangro, il Monte Arazzecca ricoperto da una fitta faggeta. Da qui il sentiero segue un cammino inconfondibile immerso nella secolare faggeta di Monte Maiuri, un tempo nascondiglio dei briganti, risalendo a mezza costa la valle Arenaro in tutta la sua lunghezza, quindi attraversando l'ampia radura di Campitelli, ai piedi del Monte Arazzecca, fino a guadagnare l'omonimo valico a quota 1466 m (sito n.7).


Da segnalare in questo tratto la Pietra Puttanella (sito n.6), tradizionale luogo di sosta, e la Rocchia di Letizia, leggendario e tragico luogo legato alla storia del brigantaggio locale. Dal sito n.7 il sentiero, ben segnalato, degrada fino allo stazzo nei pressi di Fonte della Guardia, offrendo un'ampia panoramica del Piano Aremogna. Oltrepassato lo stazzo sulla destra, il sentiero risale verso nord lungo le pendici di Monte Maiuri, fino a raggiungere il Passo della Selletta a quota 1575 m e l'omonimo rifugio. Dal rifugio si scende verso la Valle San Rocco che, allargandosi, conduce alla località Campetto degli Alpini. Ora il sentiero si trasforma in strada asfaltata che riporta al punto di partenza in località Ombrellone.

Vuoi soggiornare a Roccaraso? Il Cipriani Park Hotel è a soli 4 km dal centro. Dai un’occhiata alle nostre offerte.

Ti potrebbe interessare

orso bruno marsicano

Sulle orme dell’orso bruno marsicano: da Palena a Pescasseroli

L’orso bruno marsicano è il simbolo del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e senza dubbio una delle mascotte dell’Abruzzo montano. L'orso bruno marsicano, la cui popolazione nei territori del P
Leggi
Scanno

Cosa vedere a Scanno oltre il lago

Il centro storico di Scanno è un insieme di viuzze, scalinate, chiesette, balconi fioriti: un posto magico, che racchiude tante storie e tradizioni abruzzesi. Il bellissimo borgo non è famoso solta
Leggi
camoscio

Attività Family: Riserva Naturale “La Camosciara” in trenino e il lago di Barrea

Un luogo di assoluto di relax e scoperta della natura a 40 km circa dal Cipriani Park Hotel. La Riserva naturale “La Camosciara”, distante pochi km dal Lago di Barrea, è una della parti più famose
Leggi
Cipriani Park Hotel facciata

Da luglio la tua vacanza al Cipriani Park Hotel: le novità 2020

Una vacanza che segue il ritmo della natura, tra i magnifici appennini abruzzesi: il Cipriani Park Hotel di Rivisondoli è pronto a riaccoglierti garantendoti come sempre la tranquillità che il Parco N
Leggi
Sentieri

6 sentieri tra Rivisondoli e Pescocostanzo

Il luogo ideale per chi ama le vacanze a contatto con la natura, il luogo ideale per chi si rilassa esplorando il territorio con le scarpette da trekking ai piedi o in sella alla mountain bike. Ci tro
Leggi
cipriani-park-hotel-blog-articoli-riserva

Alla scoperta della Riserva Naturale Statale di Montedimezzo

Un luogo ideale per dei momenti di relax tra il verde, una riserva per tutta la famiglia, che fa incontrare ai bambini la natura e gli animali: la riserva naturale di Montedimezzo è una riserva MAB (M
Leggi